INFORMATIVA SUL RISCHIO

Premesso che CST Financial Services Ltd (in seguito definita la “Società”) accetta di eseguire operazioni di e over-the-counter (“OTC”), Contratti per differenza (“CFD”) e Contratti Forex (in seguito definiti “Contratti FX”) per conto del sottoscrittore (in seguito definito il “Cliente”, o i “Clienti“), il Cliente dichiara di riconoscere, comprendere e accettare le disposizioni qui di seguito riportate

1. Il trading è un’attività molto speculativa e rischiosa

La negoziazione di CFD e Contratti FX è molto speculativa, implica un significativo rischio di subire perdite e non è adatta a qualsiasi investitore, bensì solo ai Clienti che:

  • sono consapevoli dei rischi di carattere economico, legale e di altro tipo, e sono disposti ad assumersene la responsabilità;
  • dispongono di esperienza e conoscenza in materia di trading di derivati e tipi di asset sottostanti;
  • sono finanziariamente in grado di sostenere perdite di notevole entità che superino i valori di margine o deposito, in quanto gli investitori possono perdere l’intero ammontare del contratto, non unicamente quello del margine o del deposito.

Né le CFD, né i Contratti FX, rappresentano una forma di investimento adatta ai fondi pensione. La negoziazione di CFD e Contratti FX è uno dei tipi di investimento più rischiosi e può comportare notevoli perdite. Il Cliente dichiara, garantisce di comprendere l’entità di tali rischi e di accettarli, nonché di essere in grado, dal punto di vista finanziario o simile, di assumersi i rischi associati al trading di CFD e Contratti FX, e che la perdita dell’intero saldo del conto non cambierebbe il suo tenore di vita.

2.Rischi connessi a posizioni long sui CFD (per acquirenti di CFD)

Essere long sui CFD significa che si stanno acquistando CFD sul mercato speculando sull’evenienza che il prezzo di mercato del sottostante salirà durante il periodo di tempo che va dall’acquisto alla vendita. In qualità di titolare di una posizione long, il Cliente riesce, generalmente, a realizzare un profitto se il prezzo di mercato del sottostante sale mentre la sua posizione long sul CFD è aperta. Al contrario, se il prezzo di mercato dovesse scendere mentre la sua posizione long sul CFD è aperta, il Cliente subirà generalmente una perdita. La potenziale perdita può quindi risultare superiore al margine iniziale depositato. Inoltre, il Cliente potrebbe subire una perdita a causa della chiusura della sua posizione, nel caso non disponga sul suo conto di sufficiente liquidità per ricostituire il margine, al fine di mantenere aperta la sua posizione.

3. Rischi connessi a posizioni short sui CFD (per venditori di CFD)

Essere short sui CFD significa che si stanno vendendo CFD sul mercato speculando sull’evenienza che il prezzo di mercato del sottostante scenderà durante il periodo di tempo che va dall’acquisto alla vendita. In qualità di titolare di una posizione short, il Cliente riesce generalmente a realizzare un profitto se il prezzo di mercato del sottostante scende mentre la sua posizione short sul CFD è aperta. Al contrario, se il prezzo di mercato del sottostante dovesse salire mentre la sua posizione short è aperta, il Cliente subirà generalmente una perdita. La potenziale perdita può quindi risultare superiore al margine iniziale depositato. Inoltre, il Cliente potrebbe subire una perdita a causa della chiusura della sua posizione, nel caso non disponga sul suo conto di sufficiente liquidità per ricostituire il margine, al fine di mantenere aperta la sua posizione.

4. Una leva elevata e un margine ridotto possono comportare perdite rapide

L’elevato grado di “gearing”, o “leverage” è una caratteristica peculiare sia dei CFD che dei Contratti FX. L’effetto leva rende l’investimento in CFD più rischioso, rispetto all’investimento diretto nell’asset sottostante. Ciò è dovuto al sistema di emarginazione applicabile ai CFD, il quale implica generalmente un piccolo deposito relativo alle dimensioni dell’operazione, in modo che un’oscillazione relativamente piccola del prezzo del sottostante possa influire in misura decisamente sproporzionata sull’operazione. Questo può rappresentare sia un vantaggio che uno svantaggio. Una piccola oscillazione a favore del Cliente può consentirgli di ottenere un elevato rendimento; tuttavia, una piccola oscillazione a sfavore potrebbe comportare una perdita significativa. Le perdite non supereranno mai l’ammontare del saldo del conto, il quale è azzerato, se le perdite dovessero risultare superiori all’importo depositato. Tali perdite possono verificarsi rapidamente. Maggiore è la leva, maggiore sarà il rischio. Pertanto, la dimensione della leva determinerà l’esito degli investimenti.

5. Requisiti di margine

Il Cliente deve sempre mantenere il minimo requisito di margine sulle sue posizioni aperte. Il Cliente è responsabile del monitoraggio del saldo del suo conto. Il Cliente potrebbe ricevere una "margin call" (ossia l'ordine di ricostituzione del margine) e depositare altro denaro, se il margine dovesse risultare troppo basso. Se il requisito di margine non viene mantenuto, la Società si riserva il diritto di liquidare qualsiasi posizione aperta, il che potrebbe comportare la risoluzione di CFD e Contratti FX e una perdita imputabile al Cliente.

6. Liquidazione a contanti

Il Cliente è consapevole che la negoziazione di CFD e Contratti FX può essere effettuata unicamente a contanti, e che la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita determina l’esito degli investimenti.

7. Conflitti di interesse 

La Società è la controparte per tutte le operazioni oggetto dell’Accordo con il Cliente e, in quanto tale, i suoi interessi potrebbero configgere con quelli del Cliente. La nostra informativa sui conflitti di interesse è disponibile sul sito web della Società.

TNon c’è alcuna compensazione centralizzata e non esiste alcuna garanzia per quanto riguarda gli obblighi di pagamento della Società al Cliente. Pertanto, il Cliente è esposto al rischio di credito nei confronti della Società. Per verificare l’andamento di tutti i Contratti e la restituzione delle eccedenze sul conto, il Cliente deve fare riferimento unicamente alla Società.

8. Operazioni OTC

Quando il Cliente negozia CFD o Contratti FX con noi, tali operazioni non verranno eseguite su un mercato riconosciuto o designato e, per questo motivo, vengono definite “operazioni OTC”. Tutte le posizioni aperte con noi devono essere chiuse con noi e con nessun altro soggetto. Le operazioni OTC potrebbero comportare l’assunzione di un rischio maggiore rispetto a quelle eseguite investendo in Contratti on-exchange (ossia standardizzati), in quanto non c’è alcun mercato disponibile per la chiusura di una posizione aperta. Potrebbe essere impossibile liquidare una posizione esistente, valutare il valore della posizione derivante da un’operazione OTC, oppure valutare l’esposizione al rischio. I prezzi Bid e Ask (ossia Domanda e Offerta) non devono necessariamente essere quotati da noi, in base alle policy di best execution applicabili al mercato. Non c’è alcuna compensazione centralizzata e non esiste alcuna garanzia per quanto riguarda gli obblighi di pagamento della Società al Cliente. Per verificare l’andamento di tutti i Contratti e la restituzione delle eccedenze sul conto o il margine, il Cliente deve fare riferimento unicamente alla Società.

9. CFD e Contratti FX

La negoziazione di CFD e Contratti FX implica un livello elevato di rischio. Il gearing o leverage, spesso ottenibile in questo tipo di trading, indica che un’oscillazione relativamente piccola del mercato può comportare un’oscillazione proporzionalmente molto più ampia del valore dell’investimento. Il Cliente deve essere consapevole delle conseguenze di ciò, in particolar modo, per quanto riguarda i requisiti di margine.

10. I prezzi, il margine e le valutazioni sono definiti dalla Società e possono variare rispetto ai prezzi riportati in altre sedi

La Società fornirà i prezzi utilizzabili per l’attività di trading, la valutazione delle posizioni del Cliente e la determinazione dei requisiti di margine, in accordo con le sue policy e procedure di trading.

La performance dei CFD o dei Contratti FX dipenderà dai prezzi definiti dalla Società e dalle oscillazioni del prezzo di mercato dei sottostanti a cui si riferiscono tali contratti. Pertanto, ciascun sottostante è associato a determinati rischi, i quali influiranno sull’esito delle operazioni aventi per oggetto CFD.

11. Entità delle perdite

Se il Cliente è short nel mercato, e il prezzo sale, è possibile che l’entità delle perdite non sia chiara fino alla chiusura della posizione. Prima di effettuare un’operazione, il Cliente deve svolgere un adeguato lavoro di analisi, al fine di assicurarsi di essere in grado di sostenere l’entità del rischio derivante.

12. Diritti nei confronti degli asset sottostanti

Il Cliente non ha alcun diritto o obbligo nei confronti dei sottostanti, o degli asset relativi a CFD o Contratti FX negoziati. Il Cliente è consapevole che la negoziazione di CFD può riferirsi a vari asset sottostanti, come azioni, indici, valute e materie prime.

13. Rischio valutario

Investire in Contratti FX e CFD con un sottostante quotato in una valuta diversa da quella di base del Cliente comporta un rischio valutario. Ciò è dovuto al fatto che, se il CFD o il Contratto FX viene liquidato in una valuta diversa da quella di base, il tasso di cambio nella valuta di base potrebbe influire sul valore del rendimento.

14. Trading one-click ed esecuzione immediata

Il sistema di negoziazione online della Società consente la trasmissione immediata dell’ordine del Cliente subito dopo l’inserimento dell’importo e il clic su “Buy/Sell” (ossia Compra/Vendi) da parte dello stesso. Ciò significa che, una volta fatto clic su “Buy/Sell”, non c’è alcuna possibilità di riesaminare l’ordine, così come di annullarlo o modificarlo. Questa funzione può essere diversa da quella messa a disposizione dagli altri sistemi di trading usati dai Clienti. Prima di fare trading online con denaro vero, il Cliente deve utilizzare il Sistema di trading demo, al fine di imparare ad utilizzare quello di trading reale. Il Cliente è consapevole e conviene che, utilizzando il sistema di trading online della Società, accetta il sistema one-click e i rischi connessi alla funzione di trasmissione/esecuzione immediata.

15. La Società non è un consulente, né un fiduciario del Cliente

Benché la Società fornisca consigli di carattere generale sul mercato, tali consigli non costituiscono una consulenza personale o di investimento, e non hanno preso in considerazione alcuna circostanza personale o obiettivo di investimento personale. Tali consigli non rappresentano un’offerta di vendita o di acquisto, né uno stimolo a comprare o vendere Contratti FX o Cross Currency. Qualsiasi decisione del Cliente riguardante la negoziazione di CFD, Contratti FX con la Società, nonché qualsiasi decisione circa l’adeguatezza/appropriatezza di un’operazione, è una decisione autonoma e presa dal Cliente. La Società non agisce in veste di consulente o fiduciario del Cliente. Il Cliente conviene che la Società non ha alcun obbligo fiduciario nei confronti del Cliente e non è responsabile di danni, passività, controversie, costi e spese (inclusi quelli legali) derivanti dall’attività di Clienti che seguono i suoi consigli di carattere generale, o da azioni, o mancate azioni, in seguito a consigli di carattere generale o informazioni fornite dalla Società.

16. I consigli non offrono alcuna garanzia

I consigli di carattere generale forniti dalla Società, riguardanti il mercato, si basano unicamente sul giudizio dei suoi dipendenti e devono essere considerati come tali. Il Cliente è consapevole che le operazioni effettuate si basano sul suo grado di valutazione. Ogni consiglio riguardante il mercato è da considerarsi unicamente generico e potrebbe (o non potrebbe) essere coerente con le posizioni o le intenzioni della Società e/o i suoi affiliati riguardanti il mercato. I consigli di carattere generale riguardanti il mercato forniti dalla Società si basano su informazioni considerate affidabili; tuttavia, la Società non è assolutamente in grado di garantire la loro accuratezza o completezza, né di dichiarare che seguire tali consigli ridurrà o eliminerà il rischio connesso al trading di CFD, Contratti FX.

17. Nessuna garanzia di profitto

Quando si negoziano CFD, Contratti FX, non esiste alcuna garanzia di realizzare un profitto, né di evitare perdite. Il Cliente non ha ricevuto alcun tipo di tale garanzia dalla Società, né dai suoi responsabili. Il Cliente è consapevole dei rischi associati alla negoziazione di CFD e/o Contratti FX, e si dichiara finanziariamente in grado di assumersi tali rischi e di sostenere eventuali perdite.

18. Il Cliente potrebbe non essere in grado di chiudere posizioni aperte

In seguito a determinate condizioni dei mercati, la quali potrebbero causare insolite e brusche oscillazioni dei prezzi, o altre circostanze, la Società potrebbe non essere in grado di chiudere delle posizioni del Cliente ad un determinato prezzo stabilito dal Cliente. Il Cliente conviene che la Società declinerà ogni responsabilità derivante da tale impossibilità.

19. Internet Trading

Quando il Cliente fa trading online (tramite internet), la Società non sarà ritenuta responsabile di controversie, perdite, danni, costi e spese causati, sia direttamente che indirettamente, da eventuali malfunzionamenti, interruzioni o dal mancato funzionamento dei sistemi di trasmissione, comunicazione, strutture informatiche o software per il trading, siano essi di proprietà della Società o del Cliente, o da sistemi di scambio, liquidazione o compensazione.

20. Errori di quotazione

Qualora dovesse verificarsi un errore di quotazione (anche per quanto riguarda le risposte alle richieste del Cliente), la Società declinerà ogni responsabilità per eventuali errori rilevati nei saldi dei conti e si riserverà il diritto di apportare le necessarie correzioni o adeguamenti ai conti in questione. Qualsiasi controversia derivante da tali errori di quotazione verrà risolta tenendo conto del giusto valore, determinato dalla Società a sua esclusiva discrezione e in buona fede, del relativo mercato al momento in cui si sono verificati tali errori. Nei casi in cui il mercato prevalente indichi prezzi diversi da quelli mostrati sulla schermata della Società, quest’ultima tenterà, nei limiti delle sue possibilità, di eseguire le operazioni ai prezzi (o a quotazioni prossime a tali prezzi) prevalenti sul mercato. Questi prezzi prevalenti sul mercato saranno quelli indicati in via definitiva nella rendicontazione del Cliente. Ciò potrebbe, o non potrebbe, alterare i guadagni e perdite realizzati, o non realizzati, dal Cliente.

21. Aggiornamenti

La Società si riserva il diritto, a sua esclusiva discrezione, di modificare la presente informativa ogniqualvolta lo ritenga opportuno. In tal caso, la Società provvederà ad informare i Clienti. La Società provvederà a rivedere e modificare la presente informativa almeno una volta all’anno. Su richiesta, l’informativa è disponibile ai Clienti ed è caricata sul sito web della Società.

Io/noi dichiaro/dichiariamo di aver letto, compreso e accettato l’informativa sui rischi, nonché le policy e procedure di trading summenzionate.